Fantasy Sport cosa sono

Fantasy sports: cosa sono

Il fantasy sport, noto anche come gioco di simulazione, è un gioco in cui i partecipanti creano il loro team di giocatori preferito partendo da nomi di campioni reali. Benché si tratti “solo” di simulazioni, l’obiettivo è quello di ricreare l’esperienza reale di uno sport, così da permettere ai partecipanti di vivere un gioco il più possibile affascinante e coinvolgente.

Quando si parla di Fantasy Sport si entra in un mondo ampio quasi come quello degli sport reali, tante sono le alternative possibili tra cui poter scegliere. Si va dai principali sport americani come il basket e il baseball fino agli sport di motori, senza dimenticare ovviamente il calcio.

Alzi la mano chi non ha giocato almeno una volta nella vita al fantacalcio, il fantasy sport italiano per eccellenza.

Come funziona?

In sostanza, il fantasy sport consiste, come abbiamo anticipato, nel creare una propria squadra di campioni partendo da giocatori o sportivi reali. Come esempio, prendiamo proprio il fantacalcio, un gioco cui molti saranno avvezzi.

L’obiettivo è quello di creare una squadra il più possibile competitiva rispettando dei limiti di bilancio (altrimenti sarebbe troppo facile) e gareggiando contro altri “fantasy manager”.

Conoscenza dello sport e visione lunga sono le caratteristiche principali che un buon “fantasy manager” dovrebbe avere per garantirsi il successo.

Oltre che il calcio è possibile creare la propria squadra sportiva di basket, hockey e baseball.

Contro chi si gioca?

Spesso si gioca ai fantasy sport sfidando gli amici, con l’avvento di internet sta assumendo sempre più importanza la capacità di sfidare persone che giocano da ogni parte d’Italia e, perché no, del mondo.

Sempre più difficile vincere, ma quanto mai emozionante.

Cosa si vince?

I giochi di fantasia sportivi permettono, per la maggior parte delle volte, di vincere dei premi.

Essi devono rispettare determinate caratteristiche, a partire dal fatto che il premio stesso deve essere fisso. Questo significa che ancor prima dell’inizio del fanta-torneo bisognerà informare i futuri partecipanti delle potenziali vincite.

Tali premi dovranno essere consegnati indipendentemente da quanti giocatori prendono parte al fantasy sport, il che espone le aziende organizzatrici a dei rischi imprenditoriali non indifferenti (dando ovviamente anche la possibilità di incassare più del pagato per i premi finali).

E’ un gioco di fortuna o di abilità?

Per definizione, un fantasy sport richiede prevalentemente abilità. Tornando ancora una volta all’esempio del calcio di prima, bisogna saper scegliere la squadra migliore rimanendo entro i limiti del bilancio (che sono inizialmente uguali tra tutti i partecipanti).

In conclusione

Il fantasy sport è, in conclusione, un’emozione unica. Non è un caso che, ad esempio, il fantacalciovenga definito “lo sport più bello del mondo dopo il calcio”.

Se volete mettervi alla prova, sfidare persone da ogni parte del Bel Paese e del mondo, dimostrare a tutti che siete i migliori, allora i Fantasy Sport sono per voi.